Abbiamo accolto dei lavoratori e sono giunte delle persone!

Il nostro mondo del lavoro non funzionerebbe senza immigrati. Si fanno carico ovunque di compiti importanti e contribuiscono al benessere della nostra società. Ciononostante, ci si accorge a malapena di loro, l'immagine che ne danno i media è per lo più negativa e vengono usati dai politici di destra come dei capri espiatori. Anche nell'ambito del nostro sindacato, rappresentando intorno al 25 per cento degli iscritti, costituiscono un segmento importante. Grazie alle loro esperienze molto diverse contribuiscono alla molteplicità all'interno del sindacato e favoriscono la sensibilità nei confronti degli altri.

Presso syndicom i migranti possono far sentire la loro voce

syndicom, a fronte del suo impegno per i migranti, si prefigge di dar loro una piattaforma nell'ambito del nostro sindacato, e quindi di far sì che i loro bisogni specifici vengano ascoltati. Presso il nostro sindacato, nell'ambito delle campagne politiche, delle negoziazioni per i contratti collettivi di lavoro, ma anche in seno agli organi, i migranti possono far sentire la loro voce. In questo senso rappresenta un aspetto importante il collegamento tra le diverse divisioni.

Miglioramento della situazione sociale

Le pari opportunità e l'equiparazione sul piano giuridico non sono comunque dei temi centrali solo nel mondo del lavoro. Grazie al gruppo d'interesse migrazione, syndicom vuole contribuire al miglioramento della situazione economica, nella società, politica e sociale dei migranti. Essi devono essere considerati e trattati come persone e colleghi e non solo come forza lavoro a basso costo.

 

foto: commissione della migrazione, © Felix Graf

RSS