Divisione corriere espresso e pacchi (CEP)

Il mercato CEP in Svizzera è un mercato in crescita. syndicom persegue una politica durevole a livello settoriale e ha già sottoscritto quattro contratti collettivi di lavoro nel settore CEP. 

Novità della tua divisione

Occorre agire subito

Le reazioni di molti corrieri del servizio pacchi della Posta rispetto al nuovo calcolo dell’orario di lavoro (AZB) spaziano dal critico all’infuriato. «Ogni giorno svolgo ore di lavoro non retribuite» e «siamo tornati alla...Maggiori dettagli


Relazioni attive di partnership sociale

La divisione Posta, grazie a dei contratti collettivi di lavoro avanzati, intrattiene con le società DPD (Svizzera) SA, PostLogistics SA e SecurePost SA una rapporto attivo a livello di partnership sociale. Grazie alla nuova legislazione in materia postale che entrerà in vigore nel biennio 2012/2013, tutte le società soggette all'obbligo di notifica attive nel settore CEP devono avviare delle trattative contrattuali con syndicom.

Comitati di milizia attivi presso la CEP

L'obiettivo strategico della divisione CEP sarà di ottenere un buon contratto collettivo di lavoro per la divisione, che in futuro possa essere ritenuto vincolante a livello generale. Anche nell'ambito della divisione CEP sono all'opera dei comitati di milizia attivi in tutti i settori e si cerca costantemente di ampliare la rete dei fiduciari. 

Una condizione d'impiego migliore in virtù del CCL

Grazie alla politica sindacale attiva di syndicom, nel gennaio 2010 è stato eseguito dall'Autorità di regolazione postale (PostReg) uno studio sui salari nel mercato dei pacchi. La politica di successo di syndicom per i CCL nel settore mostra che il modo migliore per regolamentare le condizioni d'impiego è ricorrere a contratti collettivi di lavoro. Le due principali società in questo settore, DPD e la Posta, sono già dei partner syndicom presso cui vigono dei CCL– e altre ne seguiranno.

Il segretariato regionale competente divulgherà ulteriori informazioni.

RSS