Mappa degli uffici postali a rischio in Svizzera

La «Mappa degli uffici postali a rischio in Svizzera» è stata elaborata in data 22 giugno 2017. Essa rappresenta una previsione su quali uffici postali syndicom in quel preciso momento ha considerato come «garantiti a medio termine» oppure «a rischio dal 2020». Inoltre evidenziamo anche quali uffici postali hanno già ottenuto il timbro di chiusura dalla Posta. La cartina non tiene conto di modifiche che la Posta Svizzera SA ha attuato nel frattempo o che attuerà ancora alla sua rete postale.

Come va interpretata questa cartina?

  Ufficio postale «garantito a medio termine». Esso corrisponde ai criteri della Posta o del legislatore (vedi sotto «Com’è stata elaborata questa mappa?»), dunque il suo funzionamento dovrebbe essere garantito anche dopo il 2020.

  Ufficio postale è «a rischio dal 2020». Si presume che la Posta verifichi la chiusura di questo ufficio postale dopo il 2020, a meno che il legislatore non emani nuove direttive o che la Posta si professi finalmente a favore di un forte servizio pubblico.

 
Ufficio postale sta per essere chiuso.

Dal novembre 2016 alla metà di giugno 2017 la Posta Svizzera è stata in contatto con le 26 autorità cantonali responsabili – discutendo con esse la futura impostazione della sua rete postale. Il risultato è disastroso. Invece degli 800-900 uffici postali, che dovevano essere garantiti fino al 2020, ne rimangono soltanto 760. Dunque la Posta chiude più uffici postali di quanti ne avesse comunicati nell’ottobre 2016. Sotto la definizione „in corso di chiusura“ syndicom ha elencato tutti gli uffici postali che la Posta intende chiudere entro il 2020.

Parametri

La «Mappa degli uffici postali a rischio in Svizzera», elaborata da syndicom, poggia su diversi parametri. Due sono decisivi:

  1. Criteri di valutazione autonomi della Posta: qui si tratta di parametri definiti dalla Posta, secondo cui un ufficio postale può continuare ad essere condotto autonomamente. Questi criteri vengono rispettati di conseguenza. Nello specifico si tratta di questo:

    • È garantito un ufficio postale se un comune è ufficialmente un capoluogo cantonale o di circondario
    • È garantito un ufficio postale di un comune che ha almeno 20‘000 abitanti

  2. La seconda base essenziale è costituita dalla legge sulle poste e dalla legge sull’organizzazione della posta e dalle sue disposizioni esecutive. In esse il legislatore definisce le aspettative verso il servizio pubblico fissando i criteri per il servizio universale. Da evidenziare:

    • Accessibilità al servizio di base
      (90% della popolazione raggiunge il prossimo ufficio postale / agenzia in 20 minuti a piedi o con il trasporto pubblico; 30 minuti per il servizio a domicilio)
    • Accesso ai servizi del traffico dei pagamenti
      (90% della popolazione raggiunge i servizi del traffico dei pagamenti a piedi o con il trasporto pubblico entro 30 minuti)
    • Almeno un ufficio postale a regione di pianificazione

Altri fattori da tenere in considerazione nella lettura di questa mappa:

  • Non è stata considerata la componente economica di un ufficio postale (considerazione del mercato), dal momento che la Posta non mette a disposizione questi numeri. Inoltre la Posta afferma di includere nei suoi piani i centri cantonali e regionali e altre realtà regionali. Di questi criteri, molto vaghi, non si è potuto tenere conto come parametri.
RSS